Public Humanities

Questa pagina si propone di tracciare una panoramica delle principali istituzioni (università, centri di ricerca, fondazioni), opportunità formative (minor, corsi di laurea, master, dottorati) e pubblicazioni che si ascrivono, a vario titolo, all'ambito delle Public Humanities. La mappatura, per quanto ambisca ad essere la più dettagliata possibile, è inevitabilmente incompleta e in costante aggiornamento.

Il censimento delle realtà attive nelle Public Humanities è coordinato da Marco Sartor (Università di Parma) e Irene Mamprin.

Ultimo aggiornamento: 30 agosto 2021 alle ore 23:26 CET.

Segui il bot di Twitter

Segui su Twitter l'account @Pub_Humanities per restare aggiornato sulle iniziative nell'ambito delle Public Humanities. Il profilo è un bot che retwitta tutti i post relativi alle Public Humanities ed è gestito dal team di Bembus.

La mappa delle Public Humanities restituisce una lista delle principali iniziative (centri di ricerca e opportunità formative) censite a livello internazionale.

Nell'ambito della Public History sono già attivi diversi processi di mappatura ad uno stadio piuttosto avanzato, come la Guide to Public History programs del National Council on Public History, la Public History Programs and Centres dell'International Federation for Public History e la Mappa della Public History in Italia dell'Associazione Italiana di Public History (AIPH).

Institutions and research centers

Educational programs

Publications

Una lista delle pubblicazioni è disponibile su Zotero.

Al fine di favorire la creazione di un quadro variegato e rappresentativo, sono alquanto gradite le segnalazioni di enti di ricerca e corsi (da aggiungere alla mappa) e di pubblicazioni (da inserire nella lista di Zotero), che possono essere avanzate compilando il modulo seguente. Per contribuire alla costruzione della mappa si chiede: nome dell'oggetto da censire, tipologia (corso di laurea, master, dottorato, corso singolo, laboratorio, associazione, ente, istituzione culturale, etc.), indirizzo e sito web. Facoltativamente si può allegare una breve descrizione di max. 650 caratteri spazi inclusi.

In alternativa al modulo sopra e, più in generale, per qualsiasi esigenza e segnalazione si prega di scrivere una nota via mail. Tutte le comunicazioni pervenute saranno prese in considerazione.